FORMAZIONE

Il sistema formativo svizzero è indubbiamente tra i migliori al mondo e ha permesso a donne e uomini del nostro Paese di far fronte in ogni momento alle sfide del mondo del lavoro. Sfide che a causa dell'avvento della digitalizzazione portano alla ricerca di lavoratori altamente qualificati a scapito degli impieghi a basso valore aggiunto.

 

Il sistema educativo ticinese per stare al passo con i tempi deve essere in grado di reagire in tempo reale alle nuove esigenze delle aziende: da un lato va incentivato lo studio delle materie scientifiche; dall'altro è necessario porre maggiore accento sul metodo di apprendimento (più che sul mero contenuto), specchio di una sempre più richiesta capacità di adattarsi a numerosi cambiamenti di mestiere durante la propria carriera.

 

Proprio per questo motivo l’orientamento professionale assume un ruolo ancora più fondamentale e deve permettere uno scambio continuo tra il mondo del lavoro e la scuola. Da valorizzare e promuovere con altrettanta convinzione sono i percorsi scolastici di formazione professionale – primo fra tutti l’artigianato, un’eccellenza elvetica – i quali, essendo improntati in misura molto più significativa al lavoro umano, non potranno essere completamente automatizzati.